Up to the great mountains.

Due giorni immerso nella flora incontaminata delle dolomiti tra laghi, cascate e boschi, sospeso su ponti tibetani, camminando nella natura selvaggia e scalando montagne.

Muniti di quattro macchine fotografiche e scorte di cibo, io e mio cugino, amante della fotografia, siamo partiti da Varese direzione Lago di Tovel, sulle dolomiti, tre ore e mezza di viaggio, giusto il tempo per esplorare con delle torce il luogo dove avremmo dormito per evitare brutte sorprese. Protetti dalla nostra macchina la notte è diventata subito alba, alle 5 la sveglia ha interrotto il silenzio che ci attorniava.

Dopo appena cento metri ecco il lago, nascosto da sempreverdi, venire pian piano colorato dall’albore del giorno. Il drone si alza in tutto il suo splendore e ci regala foto meravigliose.DJI_0025

Presto la mattina, risaliti in macchina, si parte verso dapprima il ponte tibetano sospeso sulla cascata Ragaiolo in Val di Rabbi, poi verso le cascate di Saent che imperiose si lanciano a valle con una tale portata e potenza da non sembrare vere, l’immagine di un cervo tramortito su un tronco ai piedi della colonna d’acqua ci destabilizza per qualche minuto

.e3d98785-4a01-4997-88f6-4703a268fdc1

Finite foto di rito, dopo essersi presi del meritato relax, abbiamo ripreso la macchina in direzione lago Ritorto, la stanchezza dovuta dalla verticalissima camminata si annulla di fronte a quello che ci troviamo di fronte, la catena montuosa del Brenta circondata da nuvole ci regala scatti davvero interessanti, il lago alle nostre spalle si fa bello per la fotocamera del drone. Fino al tramonto restiamo li poi scendendo la nebbia ci avvolge  totalmente inaspettata come un pitone, ci schiaccia così forte che l’ambiente diventa surreale e mistico.

_DSC4724

fc579626-a1c2-40df-81b6-23ba3a477140

Passata la notte sempre in macchina ci dirigiamo verso l’ultima tappa: le cascate di Nardis e Lares che saranno la perfetta conclusione di una minivacanza che, pur senza aver incontrato orsi ci ha deliziato con stambecchi, cervi e marmotte.

Grazie a mio cugino ho acquisito alcuni segreti per fare foto e sicuramente aver dormito nella natura incontaminata sarà un esperienza che non dimenticherò mai.

Seguiteci su INSTAGRAM (ecco i link):

Matteo_Littles_Piccoli

marco__sali

#LittlesNation

2eb1cfbf-208c-4edb-afee-3fcf3bfdd4f8

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...